Lectio divina

Lectio divina · 18. gennaio 2022
Per domenica 23 gennaio - 3a del t. ordinario - anno C
Ancora oggi, per molti, la fede è qualcosa che, male non ne fa, ma storicamente poco fondata. La fede è per i sognatori, gli ingenui, la scienza invece è per gli uomini che sanno usare la ragione. Per molti cristiani tutto si risolve in una domanda dalla risposta impossibile: sarà vero quello che ci hanno raccontato? Il cristianesimo, ricorda Luca, è nato da una persona concreta, in carne e ossa, nata davvero, che ha camminato per le strade della Palestina, ha operato segni, ha pronunciato...
Lectio divina · 05. gennaio 2022
Per domenica 9 gennaio - festa del Battesimo di Gesù, anno C
Lasciata Nazaret, dov'era vissuto, per così dire, in incognito sino all'età di circa trent'anni, egli scese sulle rive del Giordano dove Giovanni Battista preparava le folle all'imminente arrivo del Messia. Giovanni riscuoteva tanta stima da indurre molti a ritenere che il Messia fosse proprio lui, e invece egli umilmente proclamò (Luca 3,15-22): “Io vi battezzo con acqua; ma viene uno che è più forte di me" (vale a dire più grande, più importante), "al quale io non sono degno neppure...
Lectio divina · 29. dicembre 2021
Per domenica 2 gennaio, 2a dopo Natale - anno C
Giovanni, unico tra gli evangelisti, comincia il Vangelo non con un racconto, ma con un inno che opera uno sfondamento dello spazio e del tempo: in principio era il Verbo e il Verbo era Dio. In principio "bereshit", prima parola della Bibbia, punto sorgivo da cui tutto ha inizio e senso. Un principio che non è solo cronologico, ma fondamento, base e destino. In gioco nella nostra vita c'è sempre una vita più grande di noi, e che il nostro segreto è oltre noi. Mettere Dio 'in principio',...
Lectio divina · 22. dicembre 2021
Per domenica 26 dicembre - festa della Santa Famiglia - anno C
Incomprensione e custodia: il tema dell'incomprensione attraversa tutto il vangelo di Luca (incomprensione dei discepoli di fronte gli annunci della passione di Gesù- incomprensione dei discepoli di fronte l'annuncio delle donne la mattina della risurrezione- incomprensione iniziale dei due discepoli di Emmaus) dove solo all'ultimo viene “sciolta”: “allora aprì loro la mente per comprendere le scritture” (Lc 24,45). L'incomprensione diventa quasi tappa necessaria nel nostro cammino di...
Lectio divina · 15. dicembre 2021
Per domenica 19 dicembre - IV di Avvento, anno C
Il popolo chiede a Dio il suo intervento. I profeti invitano ad aver fiducia nell'arrivo di un uomo reso forte da Dio, che salverà il popolo. Il Battista annuncia la venuta di colui che purificherà il suo popolo dai suoi peccati. La risposta di Dio è un bambino che nascerà da questo popolo, accolto da una madre giovane e credente come Maria, un padre silenzioso ma attento ai segni di Dio, Giuseppe, una cugina che accoglie il sussulto di gioia del suo bambino come segno della presenza del...
Lectio divina · 06. dicembre 2021
Per domenica 12 dicembre, terza d'Avvento - anno C
Alle folle, abituate a pensare che il rapporto con Dio si esaurisca nel tempio e con qualche preghiera, Giovanni chiede di condividere, di lasciare che la fede nutra la vita per evitare una religiosità che si fermi sulla soglia della chiesa. Ciò che io ho, e tu non hai, lo condivido con te: basterebbe già solo questa regola d'oro per cambiare la faccia della terra. Nel mondo produciamo ogni anno cibo per quattordici miliardi di persone: il problema è solo la condivisione. Ai pubblicani, che...
Lectio divina · 01. dicembre 2021
Per domenica 5 dicembre, IIa di Avvento - anno C
Giovanni è l'ultimo profeta dell'Antico Testamento e il primo Apostolo di Gesù, perché gli rese testimonianza ancora in vita. In cinque termini, «la Parola fu su Giovanni», è racchiusa la nostra vocazione. Siamo tutti chiamati a essere profeti. Chi è un profeta? Diciamolo subito: non è qualcuno che prevede il futuro. La parola “profeta” è di origine greca composta di due termini: “Pro” (al posto di) e il verbo “femì” (dire). Il profeta è chi “parla al posto di”, in...
Lectio divina · 24. novembre 2021
Per il 28 novembre, Ia domenica di Avvento - Anno C
Attenzione Gesù invita a fare attenzione. Ma cosa vuol dire “prestare attenzione”, ma soprattutto “a che cosa”? «State attenti a voi stessi». Hai compreso amico lettore? Non devi essere attento alle tentazioni, ma a te stesso. Devi prestare attenzione a ciò che sei, a ciò che ti abita e ciò cui sei chiamato a essere. Letteralmente nel testo c'è scritto “guardate voi stessi”. La vita è l'occasione che c'è data per “guardare” dentro noi stessi e scorgervi le tracce di...